LabDagostino.it

Solvency II: più tutela per i clienti delle assicurazioni

Solvency II, la direttiva europea sulle assicurazioni, entrerà in vigore in Italia a gennaio 2016, ma il decreto legislativo di attuazione è già stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Il testo contiene 47 articoli introduttivi di nuove norme in tema di vigilanza sulle compagnie da parte dell’Ivass e di tutela dei consumatori nei confronti di comportamenti poco trasparenti e anticoncorrenziali delle imprese. Ecco le novità più importanti.

Da tempo si parla ormai dell’entrata in vigore della direttiva più attesa del settore assicurazioni. Si tratta di Solvency II (Direttiva 2009/128/CE), il testo europeo che introduce disposizioni importanti non solo in ambito di solvibilità finanziaria delle imprese, ma anche in tema di vigilanza sui dirigenti, di responsabilità degli stessi e di tutela dei consumatori.

Pochi giorni fa è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo di attuazione, contenente 47 articoli esaurienti, destinati a trasferire in Italia le indicazioni Ue su accesso ed esercizio delle attività di assicurazione e riassicurazione, che tuttavia, diveranno efficaci solo con l’entrata in vigore della normativa, fissata a gennaio 2016. Con Solvency II, come sottolineato da Ania, viene rivisto l’intero impianto dell’ordinamento in materia, unificando le direttive nei rami vita e danni (ad eccezione del ramo Rc auto) e introducendo un nuovo sistema di vigilanza prudenziale a tutela dei consumatori e della stabilità del mercato.

Le novità più importanti di Solvency II

Solvency II prevede nuovi requisiti patrimoniali incentrati sui rischi assunti dall’impresa assicuratrice o dal gruppo di imprese di assicurazioni, con un rafforzamento della struttura di “governance” aziendale. I controlli interni saranno aumentati, e strutturati su quattro funzioni:

  • risk management/gestione del rischio;
  • compliance/conformità;
  • internal auditing/revisione interna;
  • attuariale.

Tali funzioni faranno capo alla responsabilità manageriale dell’organo amministrativo della società. La direttiva introduce inoltre disposizioni più stringenti sulle riserve tecniche e la disciplina sui fondi propri.

Vigilanza Ivass e tutela dei consumatori

L’Ivass, autorità di vigilanza italiana sulle assicurazioni, avrà possibilità di intervento sulla governance dell’impresa, tanto che, è consentito all’istituto dichiarare la decadenza dei componenti degli organi societari e dei titolari delle funzioni fondamentali venir meno dei requisiti di professionalità, onorabilità e indipendenza. Entra in gioco qui, la tutela del consumatori, tra i primi obbiettivi dell’Ivass, ma anche di Ania (Associazione Nazionale delle Imprese Assicurative), che di recente ha sottolineato l’importanza del’adozione di documenti standardizzati per aumentare la chiarezza e la trasparenza nei contratti di polizza.

Per scovare ora le assicurazioni auto e moto più convenienti, basta confrontare i prezzi in tempo reale con SosTariffe.it.

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies