LabDagostino.it

Come scegliere il prestito auto più conveniente

I prestiti auto sono una valida soluzione per tutti coloro che non possiedono la liquidità sufficiente per acquistare una vettura nuova, o semplicemente non vogliono prelevare una cifra così consistente dal proprio conto corrente. Grazie alla possibilità di poter restituire la cifra ottenuta pagando una rata mensile, e di poter usufruire delle condizioni vantaggiose proposte da alcune società finanziarie e istituti di credito, i prestiti auto sono ormai una formula molto diffusa e collaudata.

Come per qualunque altra formula di finanziamento, anche per i prestiti auto esistono diverse soluzioni, con tassi, piani di rimborso e agevolazioni diversi a seconda dell’istituto di credito considerato.  Anche in questo caso il modo migliore per non sbagliare e per ottimizzare i tempi della ricerca è quello di affidarsi ad un valido comparatore di tariffe come SuperMoney, che consente di selezionare tra le varie opzioni proposte dal mercato quella più adatta alle esigenze del singolo automobilista.

Prestiti auto: cosa occorre valutare?

Come dicevamo, anche in questo settore le proposte abbondano e spesso individuare quella più conveniente potrebbe risultare non proprio immediato. Rientrando nella categoria dei prestiti personali, anche i finanziamenti auto possono essere valutati sulla base di alcuni fattori e criteri. Se non possedete alcuna competenza in materia, sarebbe opportuno informarsi leggendo la guida realizzata dalla Banca d’Italia Credito ai consumatori”, dove sono spiegati in parole semplici tutti i concetti fondamentali del mercato creditizio.

Dunque, una volta individuata la vettura e definito il prezzo non resta che trovare la soluzione di finanziamento più adatta alla propria situazione finanziaria e soprattutto alle proprie entrate mensili. Infatti una delle prime cose da definire riguarda proprio la fattibilità dell’investimento, intesa proprio come la possibilità di conciliare la normali spese mensili con il pagamento della rata. Infatti saltare o posticipare il pagamento di una o più rate comporta delle conseguenze economiche da non sottovalutare.

Quali aspetti occorre valutare con attenzione?

Verificato questo importante aspetto si può quindi analizzare anche il grado di convenienza dell’investimento, valutando alcuni aspetti specifici riportati nel contratto. La prima cosa da verificare è il TAN, Tasso Annuo Nominale, ovvero il tasso applicato dalla singola banca che determina l’ammontare della rata mensile. È importante che sia contenuto. Oltre a questo primo valore, bisognerà anche valutare il TAEGTasso Annuo Effettivo Globale – che comprende le spese accessorie.

La sottoscrizione della polizza assicurativa rappresenta un altro aspetto determinante e, a seconda della società finanziaria prescelta, può essere obbligatoria o facoltativa. Avere un’assicurazione significa far aumentare l’importo della rata mensile, in alcuni casi anche del 6%. Tuttavia avere una copertura assicurativa significa essere più tutelati nel caso in cui, in seguito a malattie o difficoltà economiche temporanee, l’intestatario del finanziamento non riuscisse a pagare la rata mensile.

La presenza di un garante comporta invece maggiori probabilità di accesso al finanziamento. In questo modo la banca o l’istituto di credito che eroga il finanziamento possono erogare la cifra richiesta con più facilità e avere inoltre la certezza di essere rimborsati anche in caso di difficoltà economiche dell’intestatario del finanziamento, che sarebbe quindi supportato dall’intervento del garante.

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies