LabDagostino.it

Scatola nera sulle auto aziendali: un modo per innalzare la sicurezza

La scatola nera sulle auto aziendali è l’ultima proposta per innalzare il livello di sicurezza delle strade italiane. Le motivazioni per installare questi dispositivi sulle vetture sono diverse e comprendono anche la possibilità di vedere scendere i prezzi delle polizze. Molte compagnie assicurative offrono agli automobilisti disposti ad installare la scatola nera sul proprio veicolo delle significative agevolazioni sui costi dell’assicurazione. Per avere qualche esempio basta informarsi su Quixa e le sue offerte, o su Direct Line o Linear, tutte offerte consultabili sul SuperMoney e su tutte le altre compagnie assicurative monitorate dal portale.

Oltre ad un sensibile risparmio sui costi, installare la scatola nera significa avere anche maggiori opportunità di identificare il veicolo in caso di furto, o di essere identificati molto più velocemente dai soccorsi nello sfortunato caso di incidente stradale. A favorire l’adozione di questa soluzione rientrerebbero adesso anche i vantaggi emersi per le auto aziendali, sia in materia di sicurezza sia di risparmio di costi.

Scatola nera sulle auto aziendali: ecco i vantaggi

Secondo i dati emersi da una ricerca condotta su scala mondiale, la presenza della scatola nera sul proprio veicolo indurrebbe gli automobilisti a modificare il loro stile di guida. Su circa 100 automobilisti intervistati, oltre 35 hanno dichiarato che la presenza di questo dispositivo sarebbe un incentivo verso l’adozione di uno stile di guida più attento, prudente e rispettoso delle regole previste dal codice stradale. La ricerca, condotta da LeasePlan Italia – uno dei principale player nel settore del noleggio – dimostra quindi le grandi opportunità offerte da questi dispositivi, estendendo i vantaggi nell’ambito dei costi.

La conferma arriva anche dall’IVASS

La progressiva crescita di questi dispositivi è stato di recente confermato anche dall’IVASS, Istituto di vigilanza sulle assicurazioni. Secondo i dati, la diffusione della scatola nel mercato italiano ha subito un’importante crescita soprattutto nel corso degli ultimi due anni, passando dal 10,7% del 2011 al 13.8% del 2015, seppur con significative variazioni a livello territoriale. Infatti, nel Trentino-Alto Adige i contratti che prevedono l’installazione della scatola nera rappresentano solo il 4.4%, mentre in Campania il 31.1%, probabilmente perché il dispositivo consente di tutelarsi dai numerosi casi di truffe.

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies