LabDagostino.it

Revisione auto: quando va effettuata?

La revisione dell’auto non è altro che un controllo obbligatorio del mezzo che tutti gli automobilisti devono periodicamente affrontare. Grazie a questa operazione è possibile verificare il perfetto funzionamento, il livello di rumorosità e la quantità di emissioni inquinanti emesse dal veicolo. In questo articolo cercheremo di capire come funziona la revisione dell’auto e a cosa bisogna prestare attenzione per essere in regole con le norme previste dal Codice della Strade.

Revisione dell’auto: come variano le tempistiche?

Pur trattandosi di una procedura obbligatoria per tutti coloro che possiedono un mezzo, la revisione va effettuata secondo tempistiche diverse, che possono variare a seconda delle caratteristiche del veicolo e della sua finalità. I tempi possono oscillare da un minimo di 1 anno fino ad un massimo di 4 anni. Nel caso di auto nuova, la prima revisione deve essere sostenuta dopo 4 anni dalla data di immatricolazione, mentre le successive revisioni dovranno invece essere effettuate ogni due anni.

Queste tempistiche sono valide per autovetture, autocaravan, autoveicoli per trasporto promiscuo, autoveicoli adibiti al trasporto di cose o ad uso speciale e di massa complessiva non superiore ai 3.500 Kg. Dal 2003 queste scadenze si applicano anche per i motoveicoli e i ciclomotori. Le tempistiche si accorciano ad un solo anno nel caso di veicoli destinati al trasporto di persone con numero di posti superiore a 9 (compreso quello del conducente).

Le revisioni successive andranno invece effettuate entro la fine del mese in cui è stato fatto il controllo precedente, sempre secondo le regole di periodicità previste dal tipo di veicolo da revisionare. Per esempio, se la revisione dell’auto è stata effettuate il 20 gennaio 2017, la revisione successiva dovrà essere fatta entro il 31 gennaio 2019.

Quali sono le sanzioni previste in caso di revisioni scadute?

La revisione dell’auto richiede la stessa attenzione e puntualità che si usa per rinnovare la polizza assicurativa. Infatti le sanzioni in caso di mancata revisione sono piuttosto elevate e possono oscillare da un minimo di 159 fino ad un massimo di 639 euro. L’importo può anche aumentare se, in caso di nuovi controlli, il veicolo risulta nuovamente non in regola.

Infatti in casi del genere, oltre alla multa è prevista anche una revoca della circolazione mezzo che potrà essere nuovamente utilizzato solo per effettuare il tragitto necessario per recarsi alla Motorizzazione Civile o in un un’officina convenzionata.

Le ultime novità del 2017?

Per garantire una maggiore sicurezza stradale, la legge di Stabilità del 2017 ha proposto delle importanti novità in questo campo. La prima novità potrebbe riguardare le competenza delle autofficine autorizzate dalla Motorizzazione alla revisione. Infatti se l’emendamento fosse approvato, al momento della revisione del veicolo il referente dell’officina dovrebbe prima controllare che l’auto risulti in regola con il pagamento del bollo e non abbia alcun fermo amministrativo pendente. La proposta prevede in caso di irregolarità la segnalazione immediata al registro della Motorizzazione e l’applicazione di sanzioni.

Un’altra novità potrebbe riguardare i costi della revisione, che sembrano destinati ad aumentare. Se al momento i costi oscillano da un minimo di 45€ per le richieste presentate direttamente alla Motorizzazione allegando il modulo TT2100 fino a circa 65€ in caso di controlli presso le officine autorizzate, per i prossimi anni è possibile ipotizzare un aumento fino 80€.

La ragione è da rintracciare nelle richieste avanzate dalla Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola e Media Impresa, che considerano l’aumento delle tariffe necessario per bilanciare i costi elevati sostenuti proprio dalle stesse imprese che effettuano le revisioni. Infatti per adeguarsi alle nuove disposizioni della Motorizzazione è stato richiesto un forte sforzo economico per adeguare o modificare le loro attrezzature e risorse.

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies