LabDagostino.it

Rc auto con scatola nera: sconti e vantaggi in arrivo per il 2015

Nei contratti Rc auto stipulati da ottobre 2013 a giugno 2015, la percentuale di polizze con scatola nera è passata dal 10,7% al 13,8% (fonte Ivass). Di queste, la maggior parte sono state acquistate soprattutto nel Meridione, dove stante la presenza di costi assicurativi più elevati, l’installazione del dispositivo risulta essere l’unica strada per l’applicazione di sconti. Ecco tutti i vantaggi derivanti dall’acquisto di polizze satellitari.

In Italia aumenta l’acquisto di polizze Rc auto con scatola nera (che rientrano nella categoria dell’Rca satellitare). Si pensi che a giugno 2015 gli automobilisti che hanno optato per questa soluzione assicurativa sono aumentati del 13,8% rispetto al 2013, e che la maggior parte di essi, sono residenti al Sud, area in cui le tariffe assicurative sono notoriamente più elevate.

I vantaggi dell’Rc auto con scatola nera

Perché gli automobilisti scelgono di installare una black box? Semplice. La scatola nera permette di ricostruire l’esatta dinamica dei sinistri, e di stabilire le responsabilità di un incidente senza affrontare le lungaggini di una causa civile. Giova per questo, la sua installazione, ai conducenti “virtuosi”, con una storia assicurativa fatta di pochi o nessun sinistro, che potranno facilmente raggiungere classi di merito economiche come la 1°.

Altro vantaggio della scatola nera, è che trattandosi di dispositivo dotato di Gps, risulta idoneo a localizzare la posizione del veicolo in caso di furto. Nelle polizze satellitari, la black box viene fornita dalla compagnia d’assicurazione in comodato d’uso, è cura dunque dell’assicurato non danneggiarla o rovinarla. Acquistando una di queste assicurazioni dunque, è la stessa impresa a praticare lo sconto, che potrà essere diverso di compagnia in compagnia.

Con l’entrata in vigore del Ddl Concorrenza però, sarà l’Ivass a stabilire sconti a monte, obbligando le imprese a tagliare il premio Rc auto qualora ricorrano i presupposti della presenza di una scatola nera e della virtuosità del conducente.

Black box: come funziona la prova nel giudizio civile

Le registrazioni della scatola nera presentate in una casa civile per l’accertamento delle responsabilità di un sinistro (e per l’ottenimento del risarcimento Rc auto) sono valutabili dal giudice quali elementi di prova. La valutabilità può comunque essere disconosciuta qualora emergano elementi attendibili idonei a provare il malfunzionamento del dispositivo (ex, verbale delle Forze dell’Ordine intervenute sul luogo del sinistro, testimonianze concordanti, perizia tecnica etc etc..).

Fornire prove contrarie alle registrazioni della scatola nera non è semplice, e la parte che intende dimostrare la responsabilità altrui dell’incidente dovrà in questi casi addurre elementi precisi, circostanziati e espliciti.

Vuoi confrontare i preventivi Rc auto più economici e scovare le polizze satellitari più convenienti? Utilizza ora il motore di ricerca di SosTariffe.it.

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies