LabDagostino.it

Rc Auto, da ottobre sparirà il tagliando cartaceo

Rc auto in continua evoluzione. Dopo le novità contenute nel Ddl Concorrenza, il Decreto 110/2013 del Ministero dello Sviluppo Economico sancisce la dematerializzazione dei tagliandi assicurativi e le relative modalità, secondo quanto predisposto dal Decreto Liberalizzazioni del 2012. Ma come verranno controllate allora le polizze? Semplice: le telecamere, già onnipresenti sulla rete stradale per controllare la velocità dei veicoli, saranno ora adibite anche alla verifica delle polizze rc auto.

Controllo su rc auto e revisione della vettura

Già da tempo gli italiani non avevano in simpatia le telecamere volte a controllare limiti di velocità, corsie preferenziali e zone a traffico limitato (ZTL). Dal prossimo 18 ottobre i controlli riguarderanno anche la verifica dalla regolarità delle assicurazioni rc auto e l’adempimento degli obblighi di revisione. Spariscono quindi dopo decenni i contrassegni esposti sul parabrezza, che non saranno più necessari. Si precisa che oltre alla telecamere, la funzione di controllore sarà comunque delegata anche alle forze dell’ordine.

Come faranno però le telecamere a capire se il veicolo goda di assicurazione valida e abbia completato la procedura di revisione entro i termini imposti dalla legge? Basterà inquadrare la targa e collegarsi a un apposito database, creato dalla direzione generale della Motorizzazione Civile, che verrà regolarmente aggiornato con le informazioni fornite dalle imprese assicurative. Tramite il riscontro con la banca dati le forze dell’ordine, e anche i soggetti danneggiati a seguito di sinistri stradali, potranno verificare la validità della polizza.

Il tagliando diventa virtuale

Il tagliando in tal modo sarà convertito in uno strumento virtuale, che le compagnie avranno cura di inviare mediante posta elettronica, oppure tramite il download dall’area riservata del sito della compagnia assicurativa. In tal modo vengono ammodernate le procedure per facilitare il controllo dei dati degli assicurati da parte degli organi predisposti. L’intento di questa manovra è contrastare la contraffazione dei tagliandi, una pratica che vede sfortunatamente gli italiani protagonisti in Europa e nel mondo.

L’unico difetto che sembra riscontrabile in quest’opera di digitalizzazione riguarda l’abilità di alcune categorie di persone come gli anziani nel riuscire a scaricare dal web un documento elettronico, oppure nell’aprire un account di posta elettronica.  Per tutto il resto sembra invece un provvedimento in grado di semplificare varie procedure, come spesso accade quando si passa dal cartaceo al digitale. Bisognerà solo aspettare il mese di ottobre per vedere le reazioni dei cittadini di fronte alla novità.

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies