LabDagostino.it

Perdere le chiavi dell’auto: cosa fare in questi casi?

Denunciando l’accaduto alle Autorità sarà possibile ottenere il rimborso dall’assicurazione ma solo se si possiede una polizza con garanzia furto

Perdere le chiavi dell’auto non è certo una bella esperienza, infatti oltre a dover rinunciare all’uso della propria vettura per alcuni giorni, bisognerà mettere in conto anche delle spese extra. Infatti se non si possiede una copia bisognerà contattare la propria concessionaria che provvederà alla duplicazione della chiave, ma questo rappresenta solo il passaggio finale. Procediamo con ordine e cerchiamo quindi di capire come muoversi in casi del genere e a quale passaggio particolare bisogna dare la priorità.

Perché è necessario denunciare subito la perdita delle chiavi dell’auto?

Come avviene per qualunque altro caso di furto o smarrimento, anche quando di perdono le chiavi dell’auto conviene denunciare l’accaduto. Quindi basterà presentarsi presso la stazione di Polizia o dei Carabinieri più vicina e raccontare quanto successo. Si tratta di una procedura non obbligatoria ma fondamentale dal momento che potrà tutelare l’automobilista da eventuali complicazioni future.

Infatti, in caso di furto del veicolo anche a distanza di molti anni, la mancanza di un documento ufficiale che attesti lo smarrimento delle chiavi dell’auto in passato potrebbe essere fatale e determinare la perdita del risarcimento da parte della compagnia assicurativa. Infatti le assicurazioni garantiscono il risarcimento in caso di furto solo se si consegna la chiave originale e tutte le copie delle chiavi dell’auto. Questa condizione vale anche nel caso in cui si possiede una copertura assicurativa contro il furto.

Inoltre, denunciando l’accaduto si potrà sperare di aumentare le possibilità di ritrovarle. Nel caso in cui qualcuno ritrovasse le chiavi e decidesse di consegnarle alle Autorità, l’automobilista sarebbe subito contattato e potrebbe risolvere rapidamente il suo problema. Sebbene si tratti di un caso raro, non è escluso che qualcuno possa trovare le chiavi e consegnarle alla polizia.

Cosa fare se non si possiedono le chiavi di scorta?

La situazione potrebbe concludersi ricorrendo alle chiavi di scorta che vengono consegnate al momento dell’acquisto dell’auto. Se però questo non è accaduto o sono state smarrite anche le copie, non resta altro da fare che provvedere alla duplicazione. In questo caso meglio non rischiare sperimentando soluzioni alternative.

Quando si perdono le chiavi dell’auto, e non si possiedono delle copie di scorta, bisogna contattare l’officina autorizzata della propria concessionaria che dovrà estrarre la serratura per individuare il codice meccanico della chiave e la centralina dell’immobilizzatore. Quest’operazione non solo richiederà alcuni giorni ma anche delle spese extra, circa 300€.

Come recuperare i costi sostenuti per la duplicazione delle chiavi?

Oltre a custodire con cura una copia delle chiavi dell’auto, l’unico modo per garantirsi un rimborso delle spese sostenute per la duplicazioni è sottoscrivere una polizza assicurativa che preveda anche delle garanzie contro i casi di furto e incendio. La tipologia di polizza e l’ammontare del rimborso dipenderà dalla compagnia assicurativa scelta.

L’unica regola universale, prevista dai regolamenti di tutte compagnie assicurative riguarda la presentazione della fattura che attesti l’ammontare esatto delle spese sostenute dall’automobilista per la duplicazione delle chiavi.

 

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies