LabDagostino.it

Obblighi aggiornamento Isvap 2012: il punto a cura dell’Avv. Maura

Obblighi aggiornamento Isvap 2012: la norma di riferimento per individuarli è l’art. 38 del regolamento Isvap 5/2006. L’articolo  richiede che l’aggiornamento professionale sia effettuato in occasione dell’evoluzione della normativa di riferimento.

Abbiamo chiesto all’avv. Maura di fare il punto sugli obblighi formativi individuando le principali novità registratesi nell’anno 2012.

Guarda la videoclip sul canale AssiLearning di YouTube.

Le materie che impattano sull’attività degli intermediari che sono state oggetto di importanti evoluzioni della normativa sono:

  • Regolamento ISVAP 41/2012 in tema di antiriciclaggio
  • RC Auto
  • Polizze legate ai finanziamenti
  • Riforma Fornero della previdenza.

In particolare il Regolamento ISVAP 41/2012 stabilisce che la formazione antiriciclaggio rientra in quella prevista dagli artt. 17 e 38 del Regolamento ISVAP n. 5/2006.

Le quattro materie sono presenti nel calendario corsi AssiLearning 2012.

In tema di obblighi aggiornamento Isvap 2012 è importante fare riferimento al documento Aggiornamento professionale predisposto dall’Isvap, contenente risposte alle faq.

Nel documento si legge:

  • L’obbligo di aggiornamento professionale si riferisce a tutti gli intermediari persone fisiche iscritti nel Rui e agli addetti all’attività di intermediazione all’interno dei locali in cui opera l’intermediario iscritto nelle sezioni A, B o D.
  • L’aggiornamento consiste nella partecipazione a corsi di formazione in aula e/o a distanza di durata non inferiore a 30 ore, di cui almeno 15 in aula (l’art. 2 del regolamento specifica “anche attraverso videoconferenza“).
  • L’aggiornamento professionale deve essere effettuato ogni anno entro il 31 dicembre ed in occasione dell’immissione in commercio di nuovi prodotti da distribuire o dell’evoluzione della normativa di riferimento.
  • I corsi (sono esclusi altri sistemi di formazione e aggiornamento che non siano “corsi”, quale ad esempio la partecipazione a convegni) sono tenuti da docenti specializzati con esperienza qualificata nel settore assicurativo e si concludono con un test di verifica delle conoscenze acquisite, all’esito positivo del quale è rilasciato un attestato comprovante il conseguimento dell’aggiornamento professionale. Dall’attestato, sottoscritto dal partecipante al corso e dal responsabile della struttura che ha fornito la formazione, deve risultare il numero di ore di partecipazione al corso, gli argomenti trattati, i nominativi dei docenti e l’esito positivo del test finale.
  • La “specializzazione” dei docenti si riferisce al loro possesso di elevate conoscenze della materia assicurativa sotto il profilo giuridico, economico, tecnico e fiscale e di una appropriata capacità didattica. In tal senso, non è esclusa dal Regolamento la possibilità che la formazione sia impartita anche da intermediari, purché in possesso di detti requisiti. A tal fine dovranno rilevare, oltre alle conoscenze teoriche, almeno l’anzianità di attività, le dimensioni e la complessità del portafoglio gestito, precedenti esperienze didattiche. E’ inoltre necessario che le conoscenze e le esperienze di cui è in possesso l’intermediario si riferiscano specificamente alle materie in cui intende erogare la formazione. Resta inteso che è rimessa alla responsabilità dell’intermediario l’autovalutazione del possesso dei predetti requisiti e che l’Autorità potrà svolgere verifiche, anche ispettive, sull’adeguatezza dei corsi tenuti, anche sulla base della relativa documentazione che gli intermediari sono tenuti a conservare secondo quanto previsto dall’art. 57 del Regolamento (FAQ punto 4).

Testo integrale del documento aggiornamento professionale dell’Isvap.

Paolo D'Agostino

Progettista corsi di formazione in videoconferenza ed e-learning settori assicurazioni e compliance aziendale

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies