LabDagostino.it

Ex modulo CID – modulo CAI o BLU

Per scaricare l’ex modulo Cid, attualmente  modulo blu o CAI, clicca qui 

ISTRUZIONI PER L’IMPIEGO DEL MODULO
1. Il presente modulo deve, a norma dell’art. 143 del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209, Codice delle assicurazioni private, essere utilizzato per denunciare il sinistro al proprio assicuratore nel caso di scontro con altro veicolo a motore.
2. Il presente modulo può anche essere utilizzato per assolvere alle formalità previste dagli articoli 148 e 149 del Codice delle assicurazioni private citato al n. 1: a tal fine è sufficiente che copia di esso venga allegata alla richiesta di risarcimento che sarà presentata all’assicuratore del responsabile ovvero al proprio assicuratore qualora ricorrano i presupposti per l’applicazione della procedura di risarcimento diretto di cui allo stesso art. 149 del Codice delle assicurazioni private e al D.P.R. n. 254 del 2006.
3. Utilizzare un solo modulo per entrambi i veicoli coinvolti nel sinistro (oppure 2 moduli per il caso che nel sinistro siano coinvolti 3 veicoli, e così via). Il modulo può essere fornito da una qualsiasi delle parti. Se il modulo è sottoscritto anche dall’altro conducente esso vale come constatazione amichevole di incidente e produce gli effetti di cui all’art. 148, primo comma, del Codice delle assicurazioni private e all’art. 8, secondo comma, lettera c), del D.P.R. n.
254 del 2006.
4. Nel compilare il modulo ricordare:
– di servirsi per rispondere alle domande:
a) n. 6 e 8 del questionario, dei documenti di assicurazione (Certificato o Carta verde);
b) n. 9 del questionario, della propria patente di guida;
– al n. 10, di indicare con precisione sulla sagoma del veicolo ivi riprodotta il punto di urto iniziale;
– al n. 12, di apporre una croce (X) nelle sole caselle nelle quali sono indicate le circostanze dell’incidente e di indicare il numero totale delle caselle così segnate;
– al n. 13, di redigere un grafico del sinistro.
5. Nel caso in cui il conducente dell’altro veicolo non accetti di sottoscrivere anch’egli il modulo, si dovrà compilare integralmente il modulo stesso per la parte relativa al proprio veicolo (veicolo A), mentre per la parte relativa al veicolo della controparte (veicolo B) sarà sufficiente rispondere alla domanda n. 7 ed indicare al n. 8 la denominazione della Compagnia di assicurazione. Ove possibile rispondere anche alle altre domande.
6. Completare le informazioni di cui ha bisogno l’assicuratore compilando il modulo anche sul retro ed il foglio “altre infomazioni”.
7. Se l’altro conducente è in possesso di un modulo redatto in lingua diversa, potrà essere utilizzato anche detto modulo, purchè conforme al presente.

L’Isvap ha predisposto il vademecum RC Auto: risarcimento diretto

Paolo D'Agostino

Progettista corsi di formazione in videoconferenza ed e-learning settori assicurazioni e compliance aziendale

3 Commenti alla news “Ex modulo CID – modulo CAI o BLU”

  1. salvatore silvestri ha detto:

    è vero che formulando il mod. cid non è consentito o riconosciuto il proprio coniuge come testimone dell’incidente?

    • Avv. Andrea Maura ha detto:

      In tema di sinistro stradale, a seguito della dichiarata illegittimità costituzionale dell’articolo 247 del c.p.c. il coniuge, in quanto tale, non è incapace a testimoniare, mentre un suo interesse giuridico, tale da legittimarlo al giudizio, rendendolo incapace a testimoniare, può sussistere se lo stesso è comproprietario della vettura danneggiata. (Nella specie, in cui l’attore si era affermato proprietario esclusivo della vettura, la Suprema corte ha affermato che non sussistevano elementi per ritenere che la vettura stessa rientrasse nella comunione dei beni tra i coniugi, per cui è stata cassata – anche tenuto presente che non rientrano tra i beni della comunione quelli ottenuti a titolo di risarcimento del danno – la sentenza del giudice del merito che aveva ritenuto nulla la testimonianza del coniuge dell’attore).
      Cass. civ. Sez. III, 10-06-2004, n. 11002

  2. Simone ha detto:

    Un signore furbo ha proposto ad una amica di segnare i dati essenziali (nome, patente assicurazione) sul cid e riproporsi di completarla in seguito ma apponendo già le firme di entrambi. Sucessivamente la mia amica si è accorta che sul cid c’è la crocetta che attesta che il veicolo del signore era fermo. Manca il disegno, la descrizione dei fatti, si può fare qualcosa? Grazie

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies