LabDagostino.it

Long term care

Le  long term care arrivano anche in Italia. Sono gia molto sviluppate negli Usa e in Europa. I prodotti offerti dalla compagnie

Dopo avere registrato un certo successo in alcuni Paesi europei e negli Usa stanno arrivando anche in Italia le polizze long term care.Si tratta di prodotti previdenziali dedicati a chi vuole assicurarsi rispetto al rischio di diventare, con il passare degli anni, non autosufficiente o comunque di avere bisogno di una copertura economica per far fronte a una eventuale malattia cronica.

Il mercato è ampio, basti pensare che secondo le stime dell’Istat nel 2010 coloro che supereranno i 65 anni di età saranno pari al 20,4% della popolazione e saliranno al 27% nel 2030.

Per far fronte al problema in Lombardia dovrebbe partire in via sperimentale un piano di finanziamenti destinati sia ai servizi sia alla prevenzione/formazione degli operatori.È sostanzialmente agli over 65 che si rivolgono oggi le compagnie assicurative con l’offerta delle polizze Ltc.

Anche in Italia si stanno sviluppando queste forme di investimento previdenziale.

Alcuni gruppi hanno già lanciato prodotti specifici, altri invece si stanno preparando ad aggredire questo mercato.

Il prodotto in generale permette di accumulare dei risparmi che al verificarsi dell’evento negativo, infermità permanente o perdita dell’autosufficienza, daranno diritto a ricevere un capitale o una rendita mensile per il periodo nel quale si verifica la condizione di non autosufficienza (anche per tutta la vita).

In Italia si stima che il costo mensile del ricovero in una casa di cura si aggiri sui 2mila-3mila €, si paga poco meno per l’assistenza in casa nell’arco delle 24 ore, oneri che non tutti possono sostenere.Per questo le polizze Ltc si basano sul principio di potere contare su una cifra mensile vitalizia, su un capitale oppure su servizi di assistenza. La rendita viene riconosciuta con la misurazione di alcune attività elementari della vita quotidiana (Adl, activities of daily living) che l’individuo non riesce più a svolgere autonomamente come muoversi, lavarsi, nutrirsi, vestirsi e così via.

L’indennità offerta si aggira tra i 500 e i 3mila € al mese in base al premio pagato, che dipende dall’età dell’assicurato, dal sesso (le donne pagano di più) e dall’ammontare dell’indennità.

In genere è previsto un “periodo di carenza” o giorni di inabilità prima che si abbia diritto a percepire l’indennità. L’età ideale per iniziare ad accumulare il capitale mediante questo prodotto di investimento è entro i 45 anni, età in cui i premi non sono ancora elevati.

Tra le varie società che prevedono tale prodotto nella gamma dei loro servizi assicurativi c’è Ras. La polizza elaborata da Ras, che viene venduta in abbinata ai piani di previdenza Integras (versione distribuita da Ras) e RB Tax & Pension Plan (distribuita dai promotori di Rasbank), prevede solo l’erogazione di una rendita dopo il 65esimo anno di età dell’assicurato e al verificarsi della non autosufficienza. Non sono previsti servizi o assistenza integrativi o alternativi. I premi salgono in base all’età dell’assicurato. Un uomo di 40 anni pagherà un premio annuo di 299 €, che sale a 485 per la donna, mentre un uomo di 60 anni ne pagherà 1.984 (per una donna della stessa età 3.126 €).

Vittoria Assicurazioni ha studiato Vittoria Formula Ltc, polizza che eroga una rendita vitalizia minima di 6mila € e massima di 30mila, in base al premio pagato all’insorgere della non autosufficienza. Due le formule da scegliere. La prima nel caso in cui sia impossibile svolgere tre Adl sulle sei individuate dalla polizza, la seconda nel caso in cui le Adl salgano a 4. La rendita viene erogata dal 90esimo giorno successivo alla denuncia del sinistro.

La polizza di Generali prevede versamenti di premi annui rivalutabili per una durata compresa tra 5 e 25 anni. Anche in questo caso il premio dipende dal sesso e dall’età dell’assicurato, oltre che dalla durata del piano di versamento. La copertura assicurativa è immediata.

Diverso è il servizio erogato da UniSalute, la prima compagnia italiana specializzata nell’assistenza sanitaria integrativa, anche a domicilio. La società fornisce quindi servizi di assistenza all’assicurato nel suo rapporto con le strutture sanitarie e pagando integralmente e direttamente le prestazioni ai fornitori convenzionati. Per la polizza di UniSalute, Lunga Protezione, in corrispondenza di un massimale mensile di circa 1.032 €, il costo per un uomo o una donna quarantenne è il medesimo: 215,37 €. In assenza di richiesta di rimborso spese o di erogazione di servizi di assistenza la società provvederà alla corresponsione di una indennità sostitutiva mensile di importo pari alla somma garantita.

Paolo D'Agostino
Progettista corsi di formazione in videoconferenza ed e-learning settori assicurazioni e compliance aziendale

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies