LabDagostino.it

IAS 19 per la valutazione del TFR

Note a cura di Ottavio Santoro, attuario vita.

Con riferimento alle aziende quotate, di quelle ad esse collegate o società presenti nella UE, qualora siano controllate da società extra UE, a partire dal bilancio 2005 scatta l’obbligo alla valutazione del T.F.R. secondo i principi contabili internazionali IAS 19.

Tali principi regolano in generale la quantificazione degli employee benefits, ma sono maggiormente rilevanti per quei benefici da erogare al termine dell’attività lavorativa come T.F.R., prestazioni di assistenza sanitaria, invalidità.

Il T.F.R. dei dipendenti rappresenta la più cospicua voce del passivo dello stato patrimoniale per la stessa si dovrà procedere non più alla valutazione statica di accumulo di somme rivalutate (come sino ad oggi è stato fatto), ma al calcolo analitico secondo fattori demografico-attuariali (mortalità ed invalidità dei dipendenti, tassi di turn over aziendale, anticipazioni T.F.R. e dinamiche retributive) ed ipotesi economico-finanziarie (futuri livelli di inflazione, futuri livelli dei tassi d’interesse per le attualizzazioni).

E’ possibile richiedere approfondimenti sull’argomento all’indirizzo info@attuariale.com oppure visitare www.attuariale.com.

Visualizza scheda IAS 19

Paolo D'Agostino
Progettista corsi di formazione in videoconferenza ed e-learning settori assicurazioni e compliance aziendale

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies