LabDagostino.it

Genertel e Nissan siglano un accordo per la sicurezza stradale

La sicurezza stradale è l’obiettivo del nuovo accordo siglato da Genertel, l’assicurazione diretta dal Gruppo generali e Nissan, la prestigiosa casa automobilistica francese. Tutti gli automobilisti che decideranno di acquistare una nuova vettura Nissan dotata del pacchetto di tecnologie Safety Shield avranno la possibilità di ottenere uno sconto significativo sul costo dell’assicurazione. In questo modo sarà possibile avere maggiori garanzie in termini di sicurezza e una significativa riduzione dei costi delle polizze rca.

La polizza auto di Genertel assicurazione sarà quindi scontata del 10% e includerà nel prezzo anche la “Protezione Imprevisti”, che garantisce numerosi vantaggi, come: la rinuncia alla rivalsa per guida sotto effetto di alcool o con veicolo non in regola con la revisione; rifacimento della patente in caso di smarrimento o delle chiavi del veicolo in caso di furto o smarrimento. A tutti questi vantaggi, la proposta prevede anche la possibilità di usufruire dell’assistenza legale al costo di soli 10 euro.

La sicurezza stradale al centro del nuovo accordo

L’idea di siglare questo nuovo accordo nasce dal desiderio di contrastare il rischio di incidenti stradali e creare delle soluzioni, tecnologicamente avanzate, che garantiscano la sicurezza degli automobilisti e dei pedoni presenti sulle strade. Il nuovo dispositivo Safety Shield sembra seguire proprio questa strada, infatti i primi test effettuati sulle vetture dotate di questo innovativo sistema hanno riscontrato un calo del tasso di dell’incidentalità fino al 15-20% rispetto alle altre vetture.

Ma come funziona il nuovo dispositivo per la sicurezza stradale?

L’automobilista che acquista un vettura dottata di questa innovativa soluzione potrà quindi accedere ad un vero e proprio pacchetto di soluzioni per la sicurezza su strada. Tutti i modelli auto Nissan possono essere dotati di questo sistema. Il Safety Shield, letteralmente “scudo di sicurezza” si compone di diverse tipologie di sistemi elettronici, tutti mirati a garantire l’assistenza al guidatore e a ridurre le occasioni di distrazione.

Ad esempio, proprio per tenere alta l’attenzione alla guida ed evitare che l’automobilista possa perdere il controllo del mezzo, il dispositivo offre una serie di strumenti, come i fari abbaglianti automatici che ritornano in modalità anabbagliante quando in presenza di un altro veicolo; un avviso che segnala il cambio di corsia involontario, un sistema di segnalazione nel caso di impatto imminente, la rilevazione di presenze in movimento e perfino il monitoraggio dell’angolo.

La distrazione alla base di molti incidenti

Sempre più spesso la distrazione dell’automobilista è la base di molti incidenti stradali. Le motivazioni possono essere di diversa natura: dalla stanchezza fino all’abuso di alcool e di sostanze in grado di provocare alterazioni psicofisiche. Secondo i dati della Fondazione Ania, l’Associazione nazionale delle imprese assicuratrici, il numero di incidenti stradali che si registrano ogni giorno in Italia è ancora troppo elevato e richiede l’attuazione di interventi tempestivi su più fronti.

Tra le cause che spesso provocano incidenti rientrano anche gli smartphone, in grado di provocare conseguenze paragonabili a quelle derivanti dall’uso di alcool e droghe. Infatti i tempi di reazione di una persona che ha tra le mani uno smartphone si rallentano quasi quanto quelli di una persona con un tasso alcolemico elevato. I tamponamenti e le fuoriuscite di strada sono solo alcune delle conseguenze che possono manifestarsi.

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies