LabDagostino.it

Che cos’è e come funziona l’assicurazione auto chilometrica?

Un tipo particolare di RCA che non tutti conoscono è l’assicurazione auto chilometrica, una soluzione che può essere molto conveniente ma anche molto costosa a seconda delle tue abitudini al volante. Per capire se può essere vantaggiosa per te, dobbiamo prima spiegarti nel dettaglio che cos’è e come funziona l’assicurazione chilometrica. Dopodiché, potrai decidere se è giusta per le tue necessità ed eventualmente iniziare a risparmiare anche molto soldi.

Come funziona l’assicurazione auto chilometrica?

Per capire in che cosa consiste l’assicurazione auto chilometrica, basta riflettere sul nome che le hanno dato: in poche parole, il premio della tua assicurazione auto varia in base al numero di chilometri che percorri in macchina. Prima di tutto, però, dobbiamo dirti che per poter attivare questo prodotto assicurativo, devi installare sulla tua auto una scatola nera. Si tratta di un dispositivo GPS che rileva posizione della vettura e, di conseguenza, i suoi spostamenti e il numero di chilometri percorsi.

Anche se può sembrare una questione fastidiosa, in realtà installare la scatola nera sulla tua automobile può essere vantaggioso anche per te, oltre che per la compagnia assicurativa. Infatti, quest’ultima riduce le possibilità di frode assicurativa grazie ai dati che può raccogliere dal dispositivo, invece tu puoi usarla per ricostruire le dinamiche degli incidenti e risalire alla posizione dell’auto in caso di furto. In più, la maggior parte delle compagnie assicurative non richiedono costi di installazione per gli automobilisti che decidono di installare la scatola nera.

Ma conviene a tutti stipulare un’assicurazione auto chilometrica?

Quand’è che conviene stipulare un’assicurazione auto chilometrica?

Quanto stipuli un’assicurazione auto chilometrica, ti viene richiesto di indicare entro quale range di chilometri all’anno vuoi rientrare. Infatti, dovrai percorrere un numero di chilometri che stia all’interno di un minimo e un massimo che vengono specificati sul contratto. È quindi molto importante che tu possa prevedere quanto userai l’auto per quell’anno. Se, per motivi personali o di lavoro, non è un calcolo facile da fare, allora ti conviene un RCA tradizionale.

Invece, se usi l’auto molto poco, con l’assicurazione auto chilometrica puoi risparmiare un sacco. Infatti, se percorri meno di 5.000km all’anno, si calcola che puoi risparmiare anche il 50% sul premio assicurativo rispetto a una tipologia tradizionale di assicurazione auto. Se, invece, percorri tra i 5.000km e i 10.000km all’anno, allora la questione è un po’ più complicata: ti conviene forse comparare diversi preventivi e capire se effettivamente sarebbe una soluzione più vantaggiosa rispetto a un’RCA tradizionale. Se, invece, percorri più di 10.000km all’anno, questo prodotto non ti conviene assolutamente. Infatti, il premio assicurativo che andresti a pagare sarebbe sicuramente più alto rispetto ad un’assicurazione auto tradizionale.

Alla luce di tutto quello che abbiamo detto, appare chiaro quanto sia importante analizzare le tue abitudini di guida e capire quanto potrebbe essere vantaggiosa per te un’assicurazione auto chilometrica. Potresti comunque ragionare sull’installazione della scatola nera che rimane un dispositivo molto utile e “sponsorizzato” dalle compagnie assicurative che, spesso, offrono sconti sul premio se decidi di installare un dispositivo GPS sulla tua auto.

Assicurazione auto chilometrica: il ruolo dello smartphone

Probabilmente l’assicurazione auto chilometrica sarà uno di quei prodotti assicurativi che cambierà di più grazie alla tecnologia. Infatti, le compagnie assicurative hanno già iniziato a investire in applicazioni per smartphone che fanno lo stesso lavoro che fa la scatola nera, in modo che il processo sia più veloce e comodo per tutti. Questa applicazioni, infatti, analizzeranno ogni caratteristica della tua guida: non solo posizione e chilometri percorsi, ma anche stile di guida, accelerate, frenate brusche, velocità media o utilizzo del cellulare al volante. Con queste applicazioni sarà così possibile premiare i guidatori più prudenti e corretti intervenendo direttamente sul premio assicurativo, spingendoti a comportarti meglio.

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies