LabDagostino.it

Decreto sviluppo bis: agenti, broker e banche potranno collaborare

La collaborazione agenti broker diventa possibile.

Il decreto sviluppo bis  prevede che tutti gli intermediari iscritti al Registro Unico possano collaborare tra loro (agente e broker, broker e broker, agenti, broker e reti bancarie).

Gli agenti avranno la possibilità di offrire polizze anche di altre compagnie. Gli agenti monomandatari potranno proporre polizze della concorrenza acquisendoli  direttamente da altri monomandatari. Gli agenti potranno anche rivolgersi ai broker.

Netto il disaccordo delle compagnie.
Le imprese italiane – ha affermato  Aldo Minucci, presidente dell’Ania – si troverebbero gravemente svantaggiate nella concorrenza internazionale, in quanto i competitori esteri potrebbero entrare nel nostro Paese senza sostenere i costi di creazione della rete”.

Di parere opposto gli intermediari.
Il presidente dell’Aiba, Francesco Paparella, ricorda che  “l’abolizione del divieto di collaborazione elimina una disparità di trattamento tra operatori nazionali ed europei che l’Aiba ha più volte sottolineato alle autorità competenti. È noto, infatti, che il quadro normativo europeo non vieta la collaborazione tra gli intermediari, che di fatto sono liberi di individuare sinergie lavorative tra loro. Tra l’altro, queste forme di collaborazione non producono alcun incremento di costo per il contraente. Anzi, al contrario, sui principali mercati europei i prezzi assicurativi delle coperture danni, tra cui la Rc Auto, risultano nettamente più contenuti”.

Il link all’articolo di approfondimento su La Repubblica “Agenti assicurativi tutti gli effetti delle liberalizzazioni

Paolo D'Agostino
Progettista corsi di formazione in videoconferenza ed e-learning settori assicurazioni e compliance aziendale

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies