LabDagostino.it

Auto senza assicurazione: aumentano i controlli e le sanzioni

Le auto senza assicurazione in Italia sono quasi 4 milioni, un vero fenomeno di massa che coinvolge da Nord a Sud l’intero Paese. Alla base del fenomeno ci sarebbero ancora una volta gli elevati costi delle polizze auto, che in Italia si attestano su valori superiori rispetto alla media europea. Ma le cose sembrano destinate a cambiare con l’intensificarsi dei controlli mirati proprio ad individuare e sanzionare le auto senza assicurazione. L’unico modo per tagliare i costi sarà invece continuare a valutare le proposte del mercato e cercare la compagnia assicurativa più conveniente, magari consultando la scheda di Quixa di SuperMoney o quella su Linear e tutte le altre assicurazioni monitorate dal portale.

Auto senza assicurazione: un problema tutto italiano

Il problema delle auto senza assicurazione è ormai noto e già nei mesi precedenti sono stati attuati importanti provvedimenti per cercare di contrastare il fenomeno. Infatti oltre all’installazione di nuove telecamere sulle strade urbane ed extraurbane, di recente è stato inaugurato anche il nuovo Archivio Integrato Antifrode. Si tratta di un grande data base accessibile alla Polizia stradale nel quale confluiscono tutte le informazioni possedute dalle compagnie assicurative. In questo modo è possibile verificare in tempo reale la posizione assicurativa di ogni automobilista.

Oltre ai maggiori controlli e alle sanzioni sempre più salate in caso di infrazioni del codice stradale, da oggi la Polizia Locale e Municipale potrà anche avvalersi di un altro alleato: Autoscan. Un vero rilevatore dotato di una telecamera laser in grado di rilevare le targhe dei veicoli in circolazione. Grazie ad un tablet dato in dotazione ad ogni pattuglia sarà quindi possibile accedere all’archivio della Motorizzazione e verificare in tempo reale la posizione assicurativa del veicolo. In caso di anomalie verrà allertata la pattuglia collocata a qualche centinaia di metri di distanza, che provvederà a fermare il veicolo.

Nuovi controlli e sanzioni

Il costo del dispositivo si aggira sui 9.000 euro, ma in questo caso l’investimento sarebbe ampiamente ricompensato dall’importo delle sanzioni previste in caso di infrazione che al momento è pari a 841 euro. L’adozione del dispositivo rappresenta l’ennesimo passo in avanti nel processo di dematerializzazione ormai in atto nel settore assicurativo. La progressiva diffusione dei controlli telematici e la progressiva conversione dei documenti cartacei in formato digitale mirano infatti a contrastare e quindi ridurre del tutto il problema delle auto senza assicurazione e le frodi perpetrate ai danni delle compagnie assicurative ogni anno.

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies