LabDagostino.it

Assicurazione sanitaria: le cautele e le compagnie

Cosa è bene sapere prima di sottoscrivere una assicurazione sanitaria?

E’ importante che l’assicurato compili il questionario personalmente e con attenzione: in caso di informazioni inesatte o
incomplete sull’effettivo stato di salute, l’impresa di assicurazione può rifiutare il pagamento dell’indennizzo o ridurne proporzionalmente l’ammontare.

In linea generale sono escluse dalla copertura dell’assicurazione sanitaria  le conseguenze di situazioni patologiche anteriori alla stipulazione della polizza che abbiano dato origine a cure, esami, diagnosi e che siano per questo da presumersi “conosciute” dal contraente o le conseguenze di infortuni, avvenuti in precedenza e taciuti con dolo o colpa grave all’atto del contratto.  Le malattie insorte anteriormente alla stipulazione del contratto ma “non conosciute” perché non evidenziate da cure, esami, diagnosi sono generalmente coperte, sia pure con l’applicazione diun termine di aspettativa (per saperne di più vedi “Periodo di carenza contrattuale”.
Fare attenzione all’eventualità che l’esclusione riguardi anche specifiche patologie pregresse “non conosciute”.

Prestare attenzione al riferimento nelle condizioni contrattuali ai termini “insorgenza” ovvero “manifestazione” della
malattia, in ragione delle rilevanti conseguenze che potrebbero derivarne sulla risarcibilità.

Porre  attenzione alle clausole concernenti:

  • spese rimborsabili
  • garanzie escluse
  • condizione per la rimborsabilità , se coperte, dele spese per precise prestazioni diagnostiche e/o per particolari terapie indipendentemente dal ricovero o dall’intervento chirurgico
  • periodo di carenza contrattuale ovvero del periodo iniziale dalla data di decorrenza del contratto durante il quale l’eventuale sinistro non rientra in garanzia
  • facoltà di recesso in caso di sinistro
  • massimali – limiti di indennizzo

Convenzioni
Molte polizze prevedono convenzioni con una rete di cliniche o centri medici in modo che le prestazioni siano pagate direttamente dall’assicuratore (“indennizzo diretto”). Prima di sottoscrivere la polizza esaminare con attenzione l’elenco dei centri convenzionati, poichè affidarsi ad altri fornitori può comportare la perdita del beneficio dell’indennizzo diretto (e quindi l’onere di anticipare le spese) ed è inoltre penalizzato dall’applicazione di limiti di indennizzo o scoperti.
Tenere anche presente che nel corso del contratto le strutture convenzionate possono cambiare e/o diminuire di numero.
Fare attenzione se la convenzione riguarda solo la clinica o anche i medici che vi operano o una parte di essi.

Le compagnie specializzate nel settore dell’assicurazione sanitaria

Assitalia – www.inaassitalia.it
Axa Assicurazioni – www.axa-italia.it
Fondiaria-SAI – www.fondiaria-sai.it.it
Generali – www.generali.it
RAS – www.ras.it
Reale Mutua – www.realemutua.it
Toro – www.toroassicurazioni.it
Unisalute – www.unisalute.it
Vittoria Assicurazioni – www.vittoriaassicurazioni.com
Zurigo – www.zurigo.it

L’Isvap ha predisposto una guida pratica all’assicurazione sanitaria:

http://www.isvap.it/isvap_cms/docs/F19419/ISVAP_guida.pdf

Paolo D'Agostino
Progettista corsi di formazione in videoconferenza ed e-learning settori assicurazioni e compliance aziendale

2 Commenti alla news “Assicurazione sanitaria: le cautele e le compagnie”

  1. Vale scrive:

    Buongiorno, da qualche giorno ho scoperto l’esistenza di questo sito. Però non ho capito una cosa, infortunio e malattia sono la stessa cosa a livello assicurativo? Un’altra cosa, secondo lei, in questi momenti di crisi, è meglio affidarsi alle assicurazione on line e risparmiare qualcosina oppure alle assicurazioni tradizionali sul territorio? Grazie

  2. Carlo scrive:

    Filiassur Italia vendono fumo al telefono di prodotti assicurativi fregature: il general manager Frabrice Kron, il direttore commerciale Francesco de Luca ed il responsabile telemarketing Ubaldo Migliorini provengono da un altra compagnia assicurativa simile aegon direct marketing service con sede in Inghilterra multata dagli organi di vigilanza sulle assicurazioni (FSA) e chiusa in tutta europa per pratiche commerciali scorrette. Diffidate da queste compagnie

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies