LabDagostino.it

Assicurazione auto: quali sono gli aumenti dopo un incidente con colpa?

L’assicurazione auto in Italia non è affatto conveniente e rappresenta un vero salasso soprattutto per gli automobilisti del Sud dove le tariffe sono particolarmente elevate. La situazione sembra complicarsi ulteriormente nel caso di un incidente con colpa, in questi casi i rincari sulle polizze auto annuali possono addirittura raggiungere il +69%. A definire in modo dettagliato le variazioni sui costi delle polizze in Italia dopo uno o più incidenti ci pensa l’ultimo studio realizzato dall’Osservatorio SuperMoney sull’assicurazione auto, e i risultati non sono per nulla incoraggianti.

Nonostante l’Ania, l’Associazione Nazionale fra le Imprese Assicuratrici, abbia annunciato di recente il calo del -6.9% dei prezzi delle polizze annue, la situazione emersa dallo studio realizzato dall’Osservatorio SuperMoney non è certo incoraggiante e conferma ancora una volta il profondo divario dei costi delle polizze tra il Nord e il Sud del Paese. Lo studio ha infatti coinvolto quattro città italiane – Milano, Roma, Napoli e Palermo – mettendo a confronto due profili di automobilisti con una classe di merito diversa, ovvero uno più esperto appartenete alla classe CU1, e l’atro con meno anni di esperienza alle spalle e quindi con classe di merito CU7.

Assicurazione auto: come varia dopo un incidente con colpa

Il primo caso analizzato è quello di automobilista esperto. La variazione sui costi dell’assicurazione auto dopo un incidente con colpa è del +31% a livello nazionale, ma sale rapidamente fino al +61% nel caso di due incidenti nel corso dello stesso anno. Mettendo a confronto i rincari sulle polizze registrati nelle quattro città analizzate, la situazione sembra complicarsi maggiormente per la città di Napoli. Infatti i costi delle polizze aumentano del +22% dopo un solo incidente e del +57% dopo due incidenti, arrivando a sfiorare i 1.154 euro in un solo anno. Va meglio agli automobilisti milanesi, per i quali le variazioni sono più contenute.

La situazione di complica ulteriormente per un’automobilista poco esperto, con classe di merito CU 7. Anche in questo casi i dati dello studio confermano gli automobilisti napoletani come i più “sfortunati” d’Italia, costretti a sostenere aumenti del + 20% nel caso di un solo incidente e del +69% nel caso di due sinistri, portando i costi delle polizze annuali fino a 1.353 euro. I rincari sembrano essere più contenuti per gli altri automobilisti italiani e anche in questo caso i milanesi sono i più avvantaggiati, infatti in rincari ammontano al +27% al primo incidente e al +31% nel caso di un secondo episodio.

Alcune criticità del mercato assicurativo italiano

Una semplice distrazione o una manovra azzardata possono costare davvero tanto agli automobilisti italiani, che dovranno subire oltre ai danni anche i pesanti rincari sulle polizze. I dati dello studio di SuperMoney riportano alla luce anche alcune vecchie questioni, come ad esempio il criterio adottato per l’attribuzione della classe di merito, ancora legato al meccanismo bonus-malus.

Si tratta di un sistema fortemente penalizzante per i trasgressori e poco riconoscente verso gli automobilisti più virtuosi che vedranno migliorare la loro classe di merito di un solo punto ogni anno. Le uniche alternative per tutelarsi sono: pagare i danni provocati di tasca propria, scegliere una polizza kasko oppure sottoscrivere una con clausola di “bonus-protetto”. Anche in questi casi bisognerà preventivare nuovi costi e accettare alcune limitazioni.

Di seguito la tabella in cui sono raccolti tutti i dati emersi dall’indagine:

Tabella_intera

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies