LabDagostino.it

Assicurazione auto a km: scopri se e quando conviene

L’assicurazione auto a km consente di pagare una tariffa per l’RC auto proporzionale ai chilometri effettivamente percorsi durante l’anno, riuscendo a garantire un notevole risparmio rispetto ai costi previsti da qualunque altra assicurazione dalla durata annuale. Se quindi siete interessati a questa soluzione, ma non sapete a quale compagnia rivolgervi, potete consultare la sezione assicurazione auto di SuperMoney e valutare le proposte delle compagnie assicurative monitorate dal portale, prestando particolare attenzione ai costi e alle condizioni proposte.

Assicurazione auto a km: quali condizioni occorre rispettare?

Una volta scelta la compagnia assicurativa occorre subito installare la “scatola nera” sulla propria vettura. Infatti, trattandosi di un soluzione strettamente legata al chilometraggio, la sottoscrizione del contratto è nella maggior parte dei casi contestuale all’installazione del dispositivo satellitare sul veicolo assicurato. Dotarsi di uno strumento del genere è obbligatori e indispensabile per monitorare costantemente i chilometri percorsi, evitando così di superare il limite stabilito con la compagnia assicurativa, che mediamente si aggira attorno ai 5.000 chilometri all’anno.

Quasi tutte le compagnie offrono le scatole nere in comodato d’uso e non richiedono ai loro clienti nessun costo aggiuntivo, neanche per la fase di installazione. Dotare la propria auto di questi dispositivi consente non solo di monitorare le distanze realmente percorse, ma comporta anche altri vantaggi. Basti pensare alla possibilità di rintracciare immediatamente l’auto in caso di furto, o di essere individuati facilmente dai soccorsi nello sfortunato caso di un incidente stradale.

Attenzione ai chilometri percorsi

Se la vostra priorità è risparmiare, sappiate che oltre all’installazione della scatola nera, l’assicurazione auto a km prevede anche il rispetto di un’altra importante condizione, ovvero: il rispetto del limite di chilometri percorribili durante dell’anno. Infatti non rispettare questo limite concordato con la compagnia assicurativa al momento della sottoscrizione del contratto comporta il pagamento di una penale, ovvero di una cifra integrativa che di fatto riduce o annulla del tutto la convenienza di questa formula. Alcune compagnia applicano la stessa procedura anche quando i chilometri percorsi sono nettamente inferiori al limite stabilito

Per stipulare un’assicurazione auto a km bisognerà concordare non solo un limite per il chilometraggio, ma fornire tutte le informazioni relative al veicolo (modello, targa etc.), al tipo di uso (lavoro o tempo libero), e tutti gli altri dati necessari per il calcolo del premio assicurativo (età, luogo di residenza, classe di merito dell’intestatario etc.). Trattandosi di una formula flessibile e personalizzabile, l’assicurazione auto a km può essere inoltre integrata con particolari garanzie accessorie e il pagamento del suo importo può essere rateizzato nel corso dell’anno.

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies