LabDagostino.it

Assicurazione auto: come ereditare la classe di merito con la Legge Bersani?

La Legge Bersani, ovvero la legge 40/2007, permette di ereditare la classe di merito dell’assicurazione auto di un familiare convivente: un enorme vantaggio, soprattutto per i neopatentati. Infatti, questa possibilità può risolvere i problemi di molte famiglie italiane dove sono presenti più di un’auto che vengono guidate a rotazione da tutti i membri della famiglia patentati. Ma, esattamente, come si fa a richiedere la classe di merito ereditata? Com’è regolamentata dalla Legge Bersani sulle assicurazioni auto? L’abbiamo chiesto agli esperti del comparatore online SuperMoney, sul quale puoi confrontare le migliori polizze di assicurazione auto sul mercato e scegliere quella più vantaggiosa.

Legge Bersani e classe di merito: come ereditarla?

Come dicevamo, grazie alla Legge Bersani, un nuovo veicolo acquistato in famiglia non dev’essere assicurato per forza con una classe di merito 14, ovvero la più cara, ma può ereditare la classe di merito di un altro mezzo già in possesso di un membro del tuo Stato di Famiglia. Perchè ciò avvenga, bisogna rispettare le seguenti condizioni:

  • i veicoli devono essere intestati a persone fisiche;
  • le persone che si trasmettono la classe di merito devono far parte dello stesso Stato di Famiglia, ovvero devono essere conviventi (ma non per forza parenti);
  • il contratto assicurativo deve essere nuovo dopo immatricolazione o voltura;
  • il veicolo da assicurare deve essere aggiuntivo rispetto ad almeno un altro mezzo presente nel nucleo familiare;
  • i due veicoli devono essere dello stesso tipo: non si può trasferire la classe di merito da un’auto a una moto;

Anche se questa possibilità è vantaggiosa soprattutto per i neopatentati, puoi beneficiare della Legge Bersani anche se sei stato già assicurato in passato. Però, non devono essere passati più di 5 anni dalla scadenza dell’ultima polizza.

Quindi, per beneficiare della Legge Bersani, devi semplicemente comunicarlo alla compagnia assicurativa quanto stipula la tua nuova polizza. Dovrai presentare l’attestato di rischio della persona da cui erediti la classe di merito e lo Stato di Famiglia rilasciato dal tuo Comune di residenza.

Legge Bersani e classe di merito: conviene sempre?

Devi sapere che una classe di merito ereditata con la Legge Bersani costa sempre di più rispetto a una classe di merito naturale. Questo perché, se erediti una CU 1 hai l’equivalente di una classe di merito di un guidatore che non ha causato incidenti come minimo per 13 anni consecutivi. Va da sé che un neopatentato non può essere considerato allo stesso meodo. Ecco perché le compagnie assicurative hanno differenziato le tariffe ed esiste l’obbligo di segnalare nell’attestato di rischio se la classe di merito è ereditata oppure naturale.

Infatti, sono tanti i fattori che influiscono sul calcolo del premio assicurativo e la classe di merito è solo uno tra questi. Ad esempio, l’anzianità di patente o il numero passato di incidenti, influiscono sul premio ma non vengono ereditati con la Legge Bersani. Per questo, con una classe di merito ereditata non si paga sicuramente lo stesso che con una classe naturale.

Ma, quindi: conviene sempre ereditare la classe di merito tramite Legge Bersani? No, a causa delle differenze di prezzo non è sempre conviente farlo. Dipende soprattutto dalla classe di merito che si eredita. Infatti, una CU 1 ereditata è sicuramente più conveniente di una CU 14 naturale, ma una CU 12 ereditata non è assolutamente detto che sia più vantaggiosa. Quindi, il cosiglio è di farsi fare diversi preventivi di assicurazione auto a seconda della classe di merito che si avrebbe e di quella che si erediterebbe e di valutare caso per caso la convenienza della Legge Bersani.

 

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies