LabDagostino.it

Acquisto, noleggio o car sharing: qual è il più conveniente?

Gli stili di vita degli italiani sono in continuo mutamento e con questi anche le esigenze di mobilità. Per soddisfare le necessità più disparate negli ultimi anni gli automobilisti hanno iniziato ad adottare nuove soluzioni in grado di coniugare efficienza e risparmio. Il Car sharing e il noleggio, sia a breve che a lungo termine, sono una valida alternativa all’acquisto, non sempre alla portata di tutti. Attraverso un questionario basato su stili di vita e di guida, gli esperti dell’Osservatorio SuperMoney aiutano a stabilire quale sia il #giustomezzo adatto ad ogni profilo.

Per scegliere la soluzione più adatta alle esigenze di mobilità, gli esperti dell’Osservatorio SuperMoney hanno confrontato le diverse opportunità presenti sul mercato. Car sharing, noleggio a breve o lungo termine e acquisto rappresentano spesso una difficile decisione da prendere e, senza le dovute riflessioni, si rischia di compiere una scelta sbagliata che, non solo non riesce a soddisfare le nostre necessità, ma rappresenta anche un problema dal punto di vista economico.

La situazione tipo: automobilista trentacinquenne e auto Fiat 500

La simulazione è stata svolta prendendo come esempio un automobilista di 35 anni, assicurato da più di 5 con la quarta classe di merito, nessun caso di sinistro, intenzionato ad assicurare l’auto con guidatore libero, così da permetterne l’utilizzo a tutta la famiglia. Come macchina tipo è stata scelta una Fiat 500 dal valore di mercato di 14.900 euro. Teniamo presente che i costi si riferiscono al primo anno di possesso del veicolo, notoriamente il più dispendioso a causa delle quote di anticipo a carico dell’acquirente.

L’acquisto: per chi non vuole limiti di tempo o utilizzo

Chi usa l’auto tutti i giorni e non vuole saperne di avere vincoli di tempo o utilizzo, prenderà in considerazione l’acquisto. Qualora si scegliesse di procedere all’acquisto ricorrendo a un finanziamento, bisogna tenere conto che, oltre alla rata mensile, ci sono anche gli interessi, che nel caso della simulazione ammontano a 2.749,60 euro in più rispetto al semplice costo dell’auto. Le somme da spendere aumentano se si tiene conto delle spese annuali per la copertura assicurativa, circa 665 euro, e dei i costi accessori come il cambio gomme, il cambio olio e il bollo, stimati attorno ai 500 euro annui.Tab. Acquisto

Il noleggio: adatto sia per lunghi che per brevi periodi

Esistono due alternative: il noleggio a lungo termine, dai due ai cinque anni, e quello a breve termine, dal singolo giorno fino a poche settimane. In entrambi i casi, la rata mensile comprende i costi di manutenzione per danni eventuali. La possibilità di usare il veicolo all’estero e di avere un’assistenza stradale continua rendono questa soluzione particolarmente allettante per le aziende e per tutti coloro che necessitano di un auto a disposizione per un periodo mediamente prolungato. Un limite è rappresentato dai costi aggiuntivi previsti al superamento della soglia massima di chilometraggio prestabilita. Mentre tra i vantaggi ci sono l’assicurazione kasko compresa nella rata mensile, passando per tutti i costi accessori, fino ad arrivare alla sostituzione del veicolo in caso di danni gravi.

  • Il noleggio a lungo termine: potrebbe richiedere un anticipo di circa 500 euro, da sommare alla rata mensile calcolata, che per una Fiat 500 si aggira in media attorno ai 229 euro al mese. Non tutte le società richiedono un anticipo alla stipula del contratto.
  • Il noleggio a breve termine: ideale per le vacanze o comunque per un breve periodo. Il costo medio giornaliero di 65 euro è stato calcolato ipotizzando che il veicolo venga noleggiato tutti i week end dell’anno, 3 settimane consecutivamente per le ferie estive e 1 settimana per le vacanze invernali.

Tab.NoleggioLT

Tab.NoleggioBT

Il car sharing: ideale per le grandi città

E’ la soluzione migliore per chi fa spostamenti rapidi e brevi in una grande città. E’ possibile individuare e prenotare l’auto più vicina attraverso un’app o sul sito della società che offre il servizio. Tra i vantaggi c’è la possibilità di accedere ad aree e zone a traffico limitato, di parcheggiare il veicolo sia su strisce bianche che su strisce blu, di pagare solo il tempo di utilizzo e di usufruire dell’assistenza stradale continua. Si è ipotizzato di avere un account per ognuno dei principali player del mercato (Enjoy, Car2Go e Twist) in modo da avere più veicoli a disposizione. In questo caso il costo medio giornaliero di 11.65 euro comprende anche l’assicurazione e il rifornimento.

Gli utilizzatori non sembrano particolarmente entusiasti delle modalità di pagamento: esclusivamente con carta di credito o prepagata. Lamentele anche per il ridotto numero di veicoli a disposizione, insufficienti per soddisfare la domanda.Tab.CarSharing

 

Aggiungi un commento*

Accedi con il tuo account »   oppure aggiungi un commento compilando il form sottostante



*Aggiungendo un commento dichiari di aver letto, compreso e accettato l'informativa sulla privacy e le note legali di AssiSearch.it.

*

AssiSearch.it è un marchio di Paolo D'Agostino in uso al Laboratorio D'Agostino S.r.l. - Socio unico P.IVA 02225510698
Tutti i diritti riservati. AssiSearch non è collegato ai siti recensiti e non è responsabile del loro contenuto.
Note legali - Informativa sulla privacy - Informativa estesa sui cookies